È Stefania Saggin la candidata sindaco dei “5 Stelle”

Pubblichiamo l’articolo de “Il Resto del Carlino” del 2 aprile 2014
 che ha intervistato la nostra candidata sindaco Stefania Saggin.

Vicinanza ai cittadini e raccolta differenziata nei programmi della pentastellata: “Prometto che quando sarò eletta busserò… porta a porta
Il Movimento 5 Stelle si ripresenta alle amministrative nel Comune di Castenaso schierando il candidato sindaco Stefania Saggin. Dopo il primo successo di cinque anni fa, che ha permesso l’entrata di Nunzio Diana e Piergiorgio Calà in consiglio comunale, la lista dei pentastellati è stata nuovamente riconosciuta: capolista la 36enne Saggin, nata a Marostica, nel Vicentino e da cinque anni residente a Castenaso. Ex dipendente della Diesel spa, ora mamma di due bambine, la grillina è alla sua prima esperienza politica nonostante segua Beppe Grillo dal 2006.
«Andai a un suo spettacolo e la mia vita da allora è cambiata – commenta la nuova candidata -. Non mi sono più accontentata e cerco di approfondire tutto, studiando con attenzione e valutando alternative a quello che il progresso ci propina». Desiderando che le persone «tornino a essere consapevoli di ciò che accade e con la possibilità di decidere il presente e il futuro del proprio Paese – spiega Saggin – con il mio gruppo miriamo alla creazione di un’amministrazione che osservi i cittadini, che ne accolga le problematiche e cerchi con loro una soluzione. Vogliamo un’amministrazione che con azioni positive, non punitive, e che insegni a rispettare le regole producendo norme giuste per la sua comunità, e non per l’interesse di pochi, per ridare alla politica libertà e ai cittadini la loro sovranità».
La lista è già pronta, così come il programma. Tra i punti chiave della campagna
elettorale la volontà di attuare a Castenaso il ‘porta a porta’, argomento più volte dibattuto e
discusso dai locali rappresentanti politici, maggiore tutela del territorio e più trasparenza
amministrativa. Sviluppo di energie rinnovabili, creazione di un bilancio partecipato, dismettere l’inceneritore nel confinante Comune di Granarolo e supportare le famiglie più disagiate. «Faremo rete con i comuni limitrofi – conclude la grillina – per raggiungere gli obiettivi preposti. Crediamo fortemente nell’aiuto mutuo che supporti tutte le persone che hanno perso o mai trovato il lavoro.
La forza e la politica sono e devono farla i cittadini, solo così le cose possono cambiare».
Stefania Saggin è la prima a sfidare il sindaco uscente Stefano Sermenghi, renziano della prima ora, che ha vinto le primarie del Partito democratico con uno scarto del 70% rispetto all’avversario Ruben Viti, proponendosi per il mandato bis.
Angela Carusone