Tari 2016: versamenti da controllare

modello-f24-semplificato

Alcuni cittadini hanno segnalato una discrepanza fra gli avvisi di pagamento Tari ed i relativi moduli di versamento F24, inviati in questi giorni per la prossima scadenza del 20 giugno.

In particolare, gli importi indicati su alcuni F24 risultano più elevati rispetto al totale dovuto riportato nell’avviso di pagamento. In linea di massima si tratta di una differenza di pochi euro.

L’Ufficio Tributi, da noi interpellato, ha chiarito che l’inconveniente dipende da un’anomalia nel nuovo software che, in alcuni casi, non ha tenuto conto delle riduzioni spettanti ai contribuenti che hanno conferito rifiuti presso la Stazione ecologica; i contribuenti che si trovano in queste condizioni possono rivolgersi all’Ufficio Tributi per la correzione dell’F24, entro la scadenza del 20/6 o anche successivamente (la  seconda rata si pagherà ad ottobre).