Messaggio dom mag 18, 2014 6:00 pm

Passante Nord

Riceviamo dal Comitato per l'Alternativa al Passante Nord (http://www.passante-autostrada-bologna.org/):

"Dal Comitato per l’alternativa al Passante Nord- comunicato per lettura e divulgazione: “Passante Nord ed elezioni 2014”
Cari amici ed amiche,
manca appena un mese all’appuntamento elettorale del 25 maggio per le Europee e per il rinnovo di molte Amministrazioni Locali.
Si apporrà il voto al rappresentante Politico, al Candidato Sindaco che, se eletto, determinerà in modo decisivo le scelte dei prossimi anni sul territorio, sul consumo di suolo e grandi infrastrutture.
Il nostro Comitato, non politico, INVITA in modo chiaro a non votare quei Candidati che presentino nel loro programma o nel programma del Partito che li sostiene l’ assenso al Passante Nord e conseguentemente al consumo di suolo ed urbanizzazione che esso comporta.
In campagna elettorale tante sono le sirene che inneggiano al cambiamento, alla riduzione del consumo di suolo … , salvo poi scoprire che nel loro programma evitano volutamente di parlare del Passante Nord (per non dividere è la giustificazione!) ma lo troviamo ben presente nella politica del Partito che li sostiene.
Cari amici ed amiche, è davvero giunto il momento delle scelte: chi sostiene il nostro Comitato (e per fortuna sono tanti), chi davvero ha a cuore la difesa del territorio, chi si impegna per soluzioni alternative utili ed innovative e, non “pasticci” come il Passante Nord, deve essere coerente, anche al momento del voto.
Se venisse interrotto, anche per un solo mandato, un sistema di potere che in 67 anni di governo della nostra provincia ci ha regalato un territorio pieno di scelte non condivisibili, non sarebbe una tragedia, ma un salutare risveglio e l’unico argomento convincente per i nostri politici.
Ricordiamoci che, mentre una sconfitta elettorale è reversibile dopo soli 5 anni, il Passante no e dovremmo tenercelo sul groppone per sempre.
Purtroppo abbiamo constatato che una nutrita minoranza del partito egemone contraria al Passante ed al consumo di territorio, non viene ascoltata o viene tenuta in soggezione, ma in sede elettorale, abbiamo la possibilità di modificare questi equilibri.
Basta appoggiare Partiti o Candidati politici che non si schierino in modo convinto e trasparente contro la scelta del Passante Nord e per lo stop immediato al consumo di territorio.
Cambiamo davvero, questa volta.
A presto e un cordiale saluto
Gianni Galli e Severino Ghini

Li 26/04/2014"