Messaggio ven mag 23, 2014 6:47 am

Scopri le differenze

Il Sindaco uscente Sermenghi ha annunciato l’intenzione (se riconfermato) di nominare assessore alla scuola Benedetta Renzi, che a sua volta ha dichiarato di non avere competenze specifiche in materia, ma di essere disponibile all’incarico.

Noi sosteniamo che tutti i cittadini debbano avvicinarsi alle istituzioni; nessuno deve essere escluso dalla partecipazione e gli unici requisiti sono l’onestà e la voglia di studiare. E studiare anche molto, vista la nostra esperienza dell’ultimo anno…
Quindi non abbiamo motivo di opporci a priori a scelte come questa; sappiamo bene che la passione e la voglia di lavorare possono colmare le lacune iniziali. Prendiamo atto che su questo argomento, come su molti altri, i nostri principi cominciano ad andare di moda e speriamo che dopo questo annuncio di Sermenghi non ci capiti più di sentirci etichettare come “grillini incompetenti”.

Allora cosa non condividiamo di questa scelta?

Nei prossimi anni Castenaso sarà interessata da progetti, alcuni già in corso (ampliamento dell’inceneritore) altri sulla carta (passante nord) il cui esito dipenderà in misura rilevante da scelte fatte a livello regionale e nazionale. E viceversa la posizione assunta dalla nostra amministrazione comunale potrà pesare in modo determinante.
Il sindaco Sermenghi ha più volte dichiarato la sua intenzione di fare scelte indipendenti dalle direttive di partito, ponendo l’interesse di Castenaso al di sopra delle logiche politiche nazionali. Sul piano personale non abbiamo motivo di dubitarne: vive a Castenaso come noi, e penso che come noi desideri rendere il nostro Comune un posto sicuro ed accogliente.
Ma sul piano politico certe scelte contrastano in modo netto con le intenzioni dichiarate: crediamo veramente che la presenza in Giunta della sorella del Presidente del Consiglio e segretario PD sia una buona garanzia di indipendenza? Crediamo veramente che, se dovesse arrivare da Roma l’ordine di approvare i lavori del passante, la nostra Giunta si opporrebbe strenuamente? La scelta non è caduta su un cittadino qualsiasi ma su un nome che dimostra, al di là delle parole, l’intenzione di stabilire un legame forte con la Direzione Nazionale del partito.

Tutti i candidati alle elezioni di domenica hanno dichiarato la loro indipendenza dalla politica nazionale, ma alcuni sono più credibili di altri.